Corea del Nord:botta e risposta a suon di missili

donald_trump_official_portraitIn seguito all’ennesima provocazione della Corea del Nord, dopo il test missilistico dalla stessa condotto e che ha visto tre dei quattro missili lanciati finire nel mar del Giappone, a circa 300 chilometri dalle coste del Paese, il presidente Trump fa sapere che gli Stati Uniti useranno tutta la gamma delle loro capacità militari dinanzi alla minaccia nordcoreana.

Trump ha sottolineato l’impegno di ferro verso il Giappone e la Corea del Sud e l’adozione per tale scopo di misure specifiche per rafforzare ulteriormente la capacità di deterrenza e di difesa contro i missili balistici della Corea del Nord. L’amministrazione Trump a dire il vero ha annunciato un aumento di risorse per il settore militare e per la difesa in generale.

La risposta statunitense è stata quindi immediata con il dispiegamento in Corea del Sud del sistema di difesa missilistico Thaad.

Come si concluderà la crisi coreana? Quali saranno le prossime provocazioni del leader nordcoreano Kim Jong Un? La nuova amministrazione americana è pronta ad un nuovo conflitto?

Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *